fbpx

Raccontare il Gargano e cosa vedere attraverso un articolo è difficile, forse dipingerlo sarebbe più facile.

Basteranno queste righe per disegnarlo dettagliatamente?

Proviamoci e ti dirò esattamente cosa visitare e vedere del Gargano.

Mi piacerebbe che tu immaginassi d viverlo a bordo di un mezzo a quattro o a due ruote.

L’aria ha un profumo inconfondibile, quello della natura pugliese, quello dei suoi ulivi baciati dal sole caldo
delle 12.00.

Il Gargano è caratterizzato da colori vivaci: il cielo è sempre azzurro, la salsedine ti accarezza le labbra.

Raggiungendo lo sperone d’Italia dalle Marche puoi incontrare una natura che pare essere dipinta, un mare
caraibico e una serie di paesini caratteristici spesso abbarbicati e costruiti nella roccia leccese.

Paesini bianchi, che trasudano amore per le proprie origini e per la tradizione.

Il Gargano, il nostro sperone immerso nel verde.

L’Italia è certamente bella in tutti i suoi colori, dialetti, nel suo immenso patrimonio che racchiude tradizione folkloristica, culinaria e artistica, da nord a sud, da est a ovest.

Ma c’è una zona del nostro paese che entra nel tuo cuore, nei tuoi occhi… e resta lì, sdraiata tra le pieghette dell’anima, silente, colorata, selvaggia: la Puglia.

Ho viaggiato molto, all’estero e anche attraverso lo stivale, ma la Puglia ( che tanto mi ricorda il caro, semplice, unico Portogallo) è la meta che più mi ha colpito e in cui, almeno una volta all’anno amo tornare.

Tu puoi farlo a bordo del tuo Camper , affittando un appartamento magari anche in bassa stagione, quando
il mare si mostra nudo, selvaggio, a volte cupo e arrabbiato.

Nei miei viaggi la zona del Gargano è una meta frequente e oggi voglio parlarti proprio di questa parte
dell’Italia che rappresenta lo sperone del nostro amato stivale.

Cosa visitare nel Gargano? Seguimi, viaggiamo insieme attraverso questa incantevole regione.

Gargano Cosa Vedere: La Montagna del Sole.

Il Gargano, anche detto “la Montagna del Sole”, è un promontorio di roccia carsica che si estende su una
superficie di circa 2000 km² che si affaccia sul Mare Adriatico ed è caratterizzato da una bellezza che
davvero varia di km in km.

Zone pianeggianti si alternano a distese di ulivi, spiagge variegate, centri storici da scoprire, spiagge e mare
il tutto accomunato da alcune caratteristiche che rappresentano il biglietto da visita del Gargano:

Il ricordo olfattivo è molto forte, il profumo della vegetazione è ancora vivo nelle mie narici e nel mio cuore.

Il Gargano è fatto di grotte, faraglioni, baie, insenature, passeggiate lungo il mare che lo rendono così unico
e capace di emozionare, legando a se chiunque lo viva, con grande intensità.

Qui si respira la tradizione, la cultura e l’ ospitalità della sua gente che ogni anno accoglie milioni di turisti
da tutto il mondo, con incredibile generosità e spontaneità .

Gargano Cosa Vedere: Borghi e Cultura

Il Gargano conta ben 17 paesi, tra borghi a picco sul mare ma anche bellissimi paesini nel suo entroterra come per esempio Vico del Gargano.

Ecco la lista dei paesi che puoi visitare sul Gargano:

Vieni con me, ti porto a Rodi Garganico

Rodi Garganico è un paese sul mare che offre un grazioso centro storico dove le massaie pugliesi sono ancora solite stendere i panni sui fili dei balconi, dove respiri profumo di cibo della tradizione e i bambini ancora conoscono il dialetto e giocano chiassosi nei cortili.

Numerosi i negozietti di souvenir, i ristoranti dove l’ospitalità ti accoglie in un abbraccio pieno di gusto e
amore per la terra.

Percorrendo un tratto di strada di qualche km si raggiunge il mare, con i suoi tramonti e la sua spiaggia fine.

Strutture alberghiere e movida notturna dove l’unico dress code d’obbligo sono i tuoi piedi nudi sulla
morbida spiaggia.

Il Lido del Sole è da visitare: il suo vento dolce permette una buona dose di windsurf e il suo sole caldo
assicura una tintarella caraibica.

Tra le mura antiche di Peschici

Proseguendo nel nostro ipotetico viaggio itinerante, se vuoi che ti indichi cosa visitare nel Gargano, una sosta è d’obbligo a Peschici.

Città bianca diverse volte premiata attraverso la Bandiera Blu, prestigioso premio conferito alle migliori città costiere italiane.

Peschici è un paese che personalmente è tra i miei preferiti, sia in Italia che all’estero, che si trova all’interno del Parco Nazionale del Gargano.

Cittadina abbarbicata e cinta tra le sue antiche mura, caratterizzata dalle migliaia di luci che la illuminano di
sera e che mi ricordano la tradizione dei pizzi cuciti a mano dalla mia cara nonna Amalia.

Peschici ha una movida interessante: locali per aperitivi e cene con vista mare, ristorantini tipici, spiagge
meravigliose che si gettano in un mare cristallino.

Un venerdì sera durante una mia permanenza a Peschici mi sono fermato presso l‘ Enoteca 59.

L’enoteca è proprio nel centro storico della bella Peschici.

Un ambiente dove il vino parla del nostro paese e
delle nostre tradizioni, un viaggio da nord a sud senza sosta.

Una degustazione attraverso i vitigni più pregiati accompagnata da gustosissimi cibi locali.

Una selezione ricchissima che accontenta proprio tutti i
gusti.

Da non perdere Marina di Peschici, la spiaggia Zaiana e la spiaggia Jalillo.

Cala Lunga è delimitata da pinete profumate e caratterizzata da una sabbia dorata molto morbida. Questa
spiaggia è vicina al Parco nazionale del Gargano che merita certamente una visita!

San Giovanni Rotondo e Vieste sono nella mia lista, ti consiglio la prima profondamente legata alla figura di
Padre Pio, la seconda perché definita la Perla del Gargano!

Calette e spiagge, natura incontaminata

Il Gargano è ricco di spiagge e calette attraverso le quali si possono ammirare paesaggi suggestivi caratterizzati da grotte e trabucchi.

Ovvero antichissime strutture dedicate alla pesca che oggi hanno assunto un valore monumentale di notevole importanza e fascino ( N.B. in alcune zone di Italia nei trabucchi vengono progettati e sviluppati particolarissimi ristoranti dove si consumano tipici piatti gourmet a base di pesce).

Da non perdere la Baia delle Zagare a Mattinata, Cala Sanguinara e la Grotta dei Colombi a Vieste, spiagge
naturali e incontaminate dove potrai fare sport acquatici o rilassarti in coppia, in famiglia o con il tuoi amici
di sempre.

Foresta umbra la magia del bosco

Se vuoi un consiglio su cosa visitare nel Gargano accostiamo ora il nostro mezzo, scendiamo ed entriamo a
piedi nella verdeggiante foresta umbra.

Se ami camminare qui di certo la strada da percorrere non ti mancherà!

La sensazione è quella di percorrere un bosco magico, incantato, ricco di sentieri, daini e tartarughe.

Un piccolo paradiso che ricorda il mondo degli elfi, dove flora e fauna crescono indisturbate.

Santuario di San Michele

Una visita presso questa basilica foggiana è da vivere in estrema tranquillità.

Un’ esperienza molto mistica attraverso la visita di una basilica colma di storia, dove si respira religiosità e
curiosità, capace di emozionare sempre di più, nel tempo.
Fantastico l’allestimento, travolgente l’impatto emotivo con la grotta.

(Piccola Curiosità)A piedi sulla pietra leccese

Una caratteristica dei paesini del Gargano e della Puglia in generale- è la pietra leccese con cui vengono
costruite le case, la pavimentazione dei centri storici, i rivestimenti degli edifici.

Qualunque cosa venga costruita attraverso la pietra leccese assume un aspetto elegante, barocco, magico.

Nel nostro ipotetico viaggio nel Gargano ti chiedo ora di scendere dal nostro mezzo e di entrare nel vivo di
questa regione unica.

Ora che sai cosa vedere nel Gargano non ti resta che prenotare la tua vacanza: il territorio del Gargano
accoglie volentieri milioni di turisti ogni anno e le strutture alberghiere sono davvero varie!

B&B, hotel di varie categorie, appartamenti e non mancano le bellissime aree attrezzate e i campeggi per
camper e roulotte.

 

Cosa aspetti! Buona vacanza!

 

Marzo 25, 2019

Lascia un commento